Cute Bow Tie Hearts Blinking Blue and Pink Pointer

Tra pochi giorni in libreria:

sabato 9 gennaio 2016

L'ora delle recensioni #27: La casa dei cani fantasma

Oggi recensisco un libro che sono stata molto indecisa se prendere o no ... alla fine mi sono convinta e devo dire che ne è valsa la pena. 
La consiglio a tutte le persone che vogliono cambiare genere e provare qualcosa di nuovo.


TITOLO: La casa dei cani fantasma
AUTORE: Allan Stratton
CASA EDITRICE: Mondadori
DATA PUBBLICAZIONE: aprile 2015
PREZZO: 17,00 €
PAGINE: 253

Trama:
La vita di Cameron non è quella di un qualsiasi ragazzo. Da cinque anni lui e sua madre sono braccati dal padre, un uomo violento che li tormenta. Ogni volta li trova, e ogni volta ricomincia la fuga, con un nuovo viaggio disperato in cerca di un altro posto dove stare per un po'. La vita di Cameron è fatta di sospetti, ansie, e molta paura. Sua madre non fa che ripetergli di non fidarsi di nessuno, e l'ha convinto a tal punto che Cameron comincia a non fidarsi più neppure di se stesso. Quando poi si trasferiscono in una fattoria isolata, nella speranza di passare inosservati, la vita del ragazzo diventa un vero incubo. Solitudine e paure si materializzano in visioni inquietanti: un branco di cani feroci, il fantasma di Jacky, un bambino morto tanti anni prima, di cui nessuno vuole parlare. Ma Cameron deve sapere. E comincia a fare domande che scuoteranno l'apparente tranquillità di quel posto dimenticato da tutti.


Recensione:


La prima volta che ho letto la trama mi ero immaginata un fantasy sui fantasmi, in realtà la componente fantastica e sovrannaturale del libro funge da cornice alla storia ... in questo libro infatti vengono trattati temi come la violenza in famiglia e lo stalking e sono proprio questi gli argomenti al centro del romanzo. 
Il protagonista è Cameron, un ragazzo caratterizzato da un forte cinismo. I continui spostamenti da un luogo all'altro per scappare dal padre lo hanno trasformato in una persona paranoica e insicura che non si fida di nessuno. 
Dopo l'ultima fuga, i due si ritroveranno in una vecchia fattoria in mezzo ai campi, in un paesino sperduto e inquietante dove tutti gli abitanti non fanno altro che parlare dei cani.
I cani. Che ne è stato di loro? Perché Cody mi ha chiesto se sentissi dei cani di notte? Non poteva riferirsi a loro, giusto? Quei disegni avranno cinquant'anni.
Gli strani discorsi degli abitanti e le inquietanti visioni di un bambino spingeranno Cameron alla ricerca della verità, la quale si rivelerà più complicata del previsto, sopratutto quando ad aiutarti è un fantasma, Jacky, un bambino morto in quella casa 50 anni prima, che nasconde un segreto che non vuole rivelare, non puoi dimostrare niente di quello che dici e tutti ti credono un pazzo visionario che parla da solo. In particolare sua madre e questo fa nascere nuovi dubbi a Cameron riguardo il suo passato e il rapporto con il padre: e se in realtà la madre si fosse inventata tutto? e se suo padre gli volesse bene? e soprattutto, se fosse sua madre la pazza visionaria?

Mi ci è voluto un po' a leggere questo libro, a causa di un inizio scuola abbastanza pieno di verifiche e interrogazioni, ho dovuto spesso interrompere la lettura nei momenti migliori e aspettare giorni prima di riprenderla e questo mi ha impedito di godermi l'indagine di Cameron. Nonostante questo, ho amato il costante senso di ansia e tensione che mi dava la storia, soprattutto quando leggevo la sera al buio e c'era un silenzio assoluto ... perchè è proprio quello il momento migliore di leggere questo libro. Un altra cosa che ho apprezzato molto è stata l'incertezza, la stessa provata da Cameron fino alla fine e che ti fa dubitare di qualsiasi cosa. 
Insomma, gli elementi tipici dei thriller c'erano tutti. Unica cosa negativa: la scrittura troppo semplice con un lessico abbastanza limitato.




May



8 commenti:

  1. Ne avevo letto pareri molto positivi, come ora, ma c'è quel qualcosa che mi frena anche dal desiderarlo, magari il genere :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si é un genere particolare che deve piacere ... se non é cosí diventa difficile leggere un libro di questo tipo :-)

      Elimina
  2. Mi ispira questo libro *-* Grazie per la scoperta =D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prego ;-) sono contenta che ti ispiri

      Elimina
  3. Bellissima recensione e libro molto particolare!!♥

    RispondiElimina
  4. Ho già sentito parlare di questo libro su altri Blog mi pare carino ed interessante - non conosco l'autore ma mi ispira abbastanza
    Un saluto buona domenica e migliore settimana nuova in arrivo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Neanch'io avevo mai sentito l'autore :) grazie e buona domenica anche a te

      Elimina



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...