Cute Bow Tie Hearts Blinking Blue and Pink Pointer

Tra pochi giorni in libreria:

domenica 13 marzo 2016

L'ora delle recensioni #35: Talon di Julie Kagawa

Buongiorno viaggiatori; la recensione che vi propongo oggi è di un libro da cui mi aspettavo di più. Dalle premesse doveva essere straordinario, invece mi ha un po’ deluso; comunque alla fine l’ho trovato carino e continuerò la serie (sempre che i seguiti vengano pubblicati in Italia).




TITOLO: Talon
AUTRICE: Julie Kagawa
ANNO: 2015
PREZZO: 16€
CASA EDITRICE: Mondadori
GENERE: Fantasy


TRAMA: Ci fu un tempo in cui i draghi furono cacciati fino quasi all'estinzione dai cavalieri dell’Ordine di San Giorgio. Da allora, nascosti sotto sembianze umane, i draghi di Talon sopravvissuti al massacro si sono moltiplicati e hanno acquisito maggiore forza e astuzia nel corso dei secoli: non manca molto a quando saranno proti a diventare i padroni del mondo, senza che gli esseri umani nemmeno se lo immaginano. Ember e Dante Hill sono gli unici esemplari di draghi fratello e sorella, addestrati per infiltrarsi nella società degli uomini. Ember non vede l’ora di vivere come una teenager qualunque e godersi quell'unica estate di libertà che le sarà concessa, prima di ricoprire il ruolo a lei destinato dentro il regno di Talon. Ma l’Ordine è sulle loro tracce per terminare quanto non era stato fatto ne passato:annientarli tutti. Il cacciatore di draghi Garret Xavier Sebastian, però, non può uccidere, a meno che non sia sicuro di aver trovato la propria preda. E niente è certo quando si tratta di Ember Hill.

RECENSIONE: Come ho detto prima, provo sentimenti contrastanti per questo libro. Per cominciare ci sono tante pagine (più di 450) che sono di troppo, e rendono la storia un po’ noiosa; per fortuna lo stile dell’autrice è molto scorrevole e quindi non pesano poi così tanto.
Vediamo la narrazione da tre punti di vista: Ember, Garret e nella seconda parte della storia anche quello di Riley. Una cosa che mi è piaciuta è che i personaggi hanno il tempo per evolversi. Vi è inoltre un triangolo amoroso (per mia sfortuna, dato che io li odio) che però non è troppo pesante.

Oh, si. Se potessi mangiare il pollo del generale Tso ogni giorno per il resto della mia vita, morirei felice.

Ember è una ragazza forte, tenace e testarda; odia chiunque le imponga dei limiti o delle regole, disubbidisce ai suoi tutori e cosa più grave comincia a provare sensazioni umane. Garret (è puccioso, perché non si è mai innamorato e comincia a provare dei sentimenti a lui sconosciuti quando incontra Ember e si chiede cosa gli sta succedendo), è un soldato che appartiene all'Ordine di San Giorgio, addestrato ad uccidere draghi, perché loro non provano nulla e sono solo degli assassini. Viene mandato in missione alla ricerca di una dormiente (ovvero un drago che si è intrufolato nella società umana) per ucciderla. Poi abbiamo Riley, l’affascinante traditore (e terzo incomodo, eh sì io tifo per Ember e Garret), anche lui un drago, che scatena delle sensazioni primitive in Ember; detto in parole povere un gran figo.

Espirai lentamente e repressi il desiderio di trovare il responsabile di quel livido per spezzargli il collo

Poi abbiamo Dante… Ah… Quanto mi sarebbe piaciuto entrare nel libro e prenderlo a sberle. Sembra abbia dei prosciutti sugli occhi! Conosce sua sorella da una vita e nel momento in cui lei ha più bisogno di lui cosa fa?! L’aggredisce e l’accusa di essere stata soggiogata e non aggiungo altro, se no rischio spoiler.
Non vi dirò nulla riguardo alla love story tra i due personaggi principali (ci speravate eh…), dovrete leggere il libro.


Dopo essermi arrovellata il cervello per un bel po’, al libro do quasi quattro stelle, grazie alle ultime cento pagine circa che l’hanno salvato dalle tre stelle.

✯✯✯✯ 

G.

9 commenti:

  1. La parte noiosa è stato questo proprio i sentimenti di Ember. prima esce con Garret, poi con Riley, pensa ad uno, poi all'altro, poi deve fare la ribelle ecc.. insomma, l'autrice è stata molto dispersiva sotto questo punto di vista .-. non lo boccio ma neanche mi ha entusiasmata tantissimo ç_ç

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, la penso anche io così. I suoi complessi mentali sono molto noiosi. Comunque alla fine é un libro carino e la parte finale del libro, secondo me, é la migliore

      Elimina
  2. Ti dirò, io l'ho letto con entusiasmo e mi è anche piaciuto molto lì per lì...sono rimasta affascinata da Garret che ovviamente mi ha ammaliata col suo essere troppo un bravo ragazzo - adoro i tipi così! *-* - e mi sono fatta trascinare dagli eventi e dalla love story come se avessi di fronte al naso un barattolo di Nutella...
    Insomma, sta di fatto che superata la cotta iniziale per questo libro, dopo neanche dieci giorni, mi son trovata a chiedermi come avevo fatto a farmi ingannare e votare 5 cuoricini questo urban fantasy che in realtà sì, è carino come young adult (anche se ormai tutto rientra in questa categoria al giorno d'oggi), ma come fantasy fa acqua da tutte le parti!!
    Penso che leggerò il seguito, ma cercherò di essere più oggettiva e di non farmi abbagliare roppo dall'incorruttibile Garret! U_U

    RispondiElimina
  3. Ma..a proposito, sai quando uscirà, se uscirà in Italia, se uscirà in generale, il secondo volume? o_o

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io penso che Garret sia adorabile.
      Purtroppo non so proprio quando uscirà il secondo volume in Italia. Spero al più presto.

      Elimina
  4. Io non credo leggerò questo libro:/ comunque bella recensione*_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ⌒.⌒
      Lo consiglio a chi é in cerca di una lettura leggera e senza pretese. Comunque é un libro carino.

      Elimina
  5. Ciao! In tanti sono rimasti delusi per le alte aspettative e se devo essere sincera è anche una delle motivazioni per cui continuo a rimandare questa lettura... Prima o poi mi deciderò xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confermo. Anche io avevo alte aspettative, che in parte sono state deluse purtroppo

      Elimina



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...